La Fatica di Amarsi



Fin da piccoli parte la rincorsa all’amore. Della mamma e del papà, tentando di non deluderli. Della maestra e dei compagni per farsi accettare. Del primo fidanzato o della prima fidanzata per farsi amare come la nostra aspettativa spera.
Si resta spesso delusi, si incontrano rifiuti, si spezzano legami, si piange, si crede di non essere abbastanza per essere amati.
La vita spesso ci mette dinnanzi a delle scelte difficili. L’incontro tra l’amore e l’aspettativa, in cui sei tu che devi scegliere tra realtà e fantasia. Ma quale dei due è effettivamente reale? È la tua aspettativa ad essere troppo alta, lontana dalla realtà, o è questo sentimento che si è camuffato con l’aspetto dell’amore?
Per tutta la vita inseguiamo l’amore, ma non ci accorgiamo che lo abbiamo già, dobbiamo solo reindirizzarlo. Ed è la fatica più grande del mondo per moltissime persone.

Che cos’è l’Amore? Cosa vuol dire Amare?
Se leggiamo sul dizionario troveremo una cosa molto interessante.
« L’amore è un sentimento di viva affezione per una persona che si manifesta come desiderio di procurare il suo bene e di ricercarne la compagnia. »
Cita l’amore filiale, materno; l’amore inteso come desiderio sessuale e poi scrive: « Può anche essere rivolto a sé stesso, come manifestazione di egoismo e di egocentrismo ».
Dunque Amarsi per il dizionario significa essere egoisti ed egocentrici. Sarebbe bello conoscere le riflessioni che vengono alla vostra mente dopo aver letto questa definizione.
La prima opinione che abbiamo di noi stessi ci viene donata dallo sguardo altrui. Se mamma e papà ci guardano con dolcezza, ci lodano, sono affettuosi e presenti, sicuramente penseremo di essere personcine di valore. Incontreremo nonni, zii, maestre, compagni che ci rimanderanno altre immagini di noi. Ogni volta, il nostro sguardo interiore calibrerà le informazioni che gli arrivano e rifletterà un’immagine di sé che ci dirà se andiamo bene o no. Chiaramente più immagini di un noi sbagliato ci arriveranno, più verremo categorizzati (pigro, cattivo, pesante ecc ecc) e più crederemo di essere quello che gli altri vedono. A poco a poco l’amore per noi stessi, dato anche dall’istinto di sopravvivenza, può venire meno. Avremo un immagine di noi che giudicheremo inadeguata. Riprendere fiducia in noi stessi e dimostrarci di non essere come ci vedono, sarà molto difficile, perché anche noi, ormai, ci guardiamo con lo stesso specchio.

Il compito degli adulti é come sempre arduo ma indispensabile. Fondamentale. Essere presente, sottolineare la bellezza, i punti di forza, i talenti dei nostri bambini, dare loro un’immagine giusta di sé é davvero estremamente importante. Giusta perché nessuno di noi é solo bianco o solo nero. Sicuramente è essenziale conoscere i propri « difetti » tanto quanto i propri « pregi », la differenza sostanziale sta nel modo in cui trattiamo questo delicato paragrafo della vita e in quale momento di sviluppo del bambino. Ad ogni sensibilità va agito un modus operandi adeguato. Cosa ci guida? L’EMPATIA .
Definisco l’empatia la prima forma di amore. Senza di essa non può esistere il concetto di amore. E ritorniamo alla domanda iniziale: che cos’è l’amore?
Ognuno di noi ha la sua personale risposta. Credo che non si possa dare una definizione unica. Sicuramente tutti avremo pensato a qualcosa di bello, perché l’amore ci ricorda questo. Alle volte però possono esserci persone cresciute nel totale disamore,che ormai sono convinte che quello sia una forma d’amore e che sia l’unica che si meritano. In questo caso l’amor proprio non esiste. Ed è faticoso uscire da questo circolo vizioso.
L’amore per se stessi non é egoismo! Non é egocentrismo!
É la forma d’amore più difficile da mantenere! Siamo immersi in una società che punta lo sguardo sulle mancanze, su ciò che non va bene. Una società che punta il dito nella direzione sbagliata, perché nessuno può agire sull’altro. Possiamo solo cambiare noi stessi. Il dito in questione andrebbe quindi rivolto in altra direzione. Guardarci con sguardo delicato, soffermarci sull’abbondanza, curare i talenti, accarezzare le nostre mancanze e SCEGLIERE chi vogliamo diventare.

Nessuno ci conosce veramente. Ognuno di noi ha i suoi segreti, il suo stesso inconscio ne é un esempio. Scardinare un’immagine ingiusta di sé é un’operazione assai complessa. Significa rinnegare tutta la visione altrui, dove gli altri spesso sono la tua famiglia. Amarsi é un atto coraggioso! Coraggioso e faticoso, ma necessario per essere felici. E dunque… chi vedo quando mi guardo allo specchio?

“Ciao, sono io, che cosa mi mostri oggi? I tuoi occhi parlano,hanno storie da raccontare, immagini da stampare su fogli bianchi con colori accesi e gioiosi. Vedo l’oscurità profonda in alcuni momenti, ma non preoccuparti, ti darò anche il nero. C’è questo io che a volte sembra un tu perchè non lo conosci bene. Imparerai a farlo. Un pezzo alla volta, con fatica, ti vedrai davvero, costruirai la vera te e ti amerai. Saprai quando dire no e quando dire sì. Lo sentirai, dentro di te, come una mamma sente il suo bambino. Devi allenarti come un atleta per le finali olimpioniche. Un giorno dopo l’altro. La prima scelta sarà la più difficile. Domandati: che cosa desidero davvero io? Ce la farai. Ne sono certa. Oggi mi hai visto, è un grande passo. La vita è breve, la strada lunghissima, ma puoi scegliere tu il tratto da percorrere. E’ faticosa, ma può esserlo meno. Liberati dal fardello che porti con te. All’interno ho riconosciuto il senso di colpa, la scarsa autostima, l’immagine di te rispecchiata dagli occhi di chi non ti merita.Lascia la maschera.C’è un dono prezioso che ti aspetta, un dono che vai ricercando negli altri, ma che è già racchiuso dentro di te: l’Amore. Con lui ci sono Rispetto e Fiducia. Ti stanno aspettando. Non ti abbandoneranno, Bambina. Parti per il tuo viaggio.Sii coraggiosa! La vetta ti aspetta. Il panorama è stupendo! Ci incontreremo in cima.”

Buona Rinascita!


Manuela Griso


Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

Blog su WordPress.com.

Su ↑

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: